HOME HOME
Il   termine   biblioteca    deriva   dal   greco   “βιβλιο-   ϑήκη”,   βιβλιο   è   infatti   il   termine   greco   che   indica   “libro”,   mentre ϑήκη   indica   “un   luogo   di   deposito”.   I   βιβλιοϑήκαι   erano   per   gli   autori   classici   i   mobili   in   cui   libri   venivano collegati.   Nei   secoli   questi   luoghi   di   raccolta   sono   divenuti   sempre   più   grandi   fino   a   divenire   delle   vere biblioteche   moderne.   Quindi   in   ultima   analisi   la   biblioteca   è   un   luogo   dove   si   custodiscono,   in   maniera   diversa, come   vedremo,   tomi   e   libri   di   tutti   i   generi   per   una   consultazione   al   piccolo,   al   medio   o   al   vasto   pubblico,   com’è stato   nelle   varie   epoche   in   modi   diversi.   Importante   sottolineare   la   differenza   fra   libreria   e   biblioteca:   il   primo   è   un   di   “mercato”   dove   comprare   i   libri   per   poter   sviluppare   una   biblioteca   privata,   il   secondo   invece   come   detto   è   un   luogo   di conservazione.   In   quest’epoca   di   digitalizzazione   del   libro   il   ruolo   delle   librerie   e   delle   biblioteche   è   sempre   più importante:   il   rischio   di   perdere   nozioni   attraverso   la   digitalizzazione   della   carta   è   sempre   più   forte,   tanto   che, aumentano   via   via   di   numero   le   biblioteche   digitali,   autorizzate   e   non,   dove   poter   consultare   libri   direttamente online, scoraggiando la nascita e lo sviluppo di nuove case editrici e di conseguenza di librerie.
La   biblioteca   “Arco”   è   un   servizio   del   Centro   Studi   Arco   ed   è   un   organo   dell’Ente   Convento   Madonna   dell’Arco. Essa   fa   capo   alla   comunità   domenicana   di   Madonna   dell’Arco,   che   tramite   il   bibliotecario   incaricato,   ne   gestisce il possesso, l’attività, i modi ed i criteri di consultazione. La   biblioteca   “Arco”    offre   all’utenza   il   servizio   di   consultazione   del   materiale   librario   posseduto,   archiviato   con una   catalogazione   digitale   di   facile   uso.   Il   patrimonio   librario   della   biblioteca   “Arco”,   che   è   messo   a   disposizione dell’utenza   per   la   sola   consultazione   in   loco,   conta,   al   mese   di   Dicembre   2017,   su   circa   2.000   libri   di   “Sala   Letture”,   oltre 18.000   libri   archiviati   che   vanno   dalla   lettera A   alla   lettera   Z   secondo   misurazione,   1.100   romanzi,   circa   1.000   libri   del   “Fondo Merone”   e   1.070   libri   inerenti   la   pietà   popolare .   I   1.070   libri   inerenti   la   pietà   popolare   sono   stati   catalogati   e   custoditi   dal Centro Studi Arco che ne è proprietario e ne gestisce il possesso.   La   Biblioteca   è,   a   pieno   titolo,   il   luogo   che   detiene   più   libri   a   Sant'Anastasia.   Grazie   ad   un'ampia   sala   di   lettura   e   un   sistema interno di catalogazione, il lettore troverà in brevissimo tempo ciò che cerca ed approfondire i propri studi liberamente. Pur   avendo   una   connotazione   spiccatamente   teologica    il   patromonio   librario   può   contare   su   numerosissimi   altri   libri   che trattano    gli    argomenti    più    svariati ;    senza    contare    il    preziosissimo    materiale    librario    sulla    pietà    popolare    e    sulle    sue manifestazioni, finora custodito gelosamente dal Centro Studi. Collane   di    letteratura ,   filosofia ,   storia ,   romanzi   del   '900,   enciclopedie ,   tantissimi   volumi   del   secolo   passato   ed   alcuni   libri   rari quanto preziosi - quali le cinquecentine possedute - rendono il luogo un'affascinante centro di cultura.   Il   fondo   Merone ,   donato   anni   fa,   rappresenta   un   ulteriore,   validissimo   approfondimento   su   alcuni   studi   giuridici e latini, comprendente validi testi, collane universitarie e monografie tematiche. Grazie     alla     collaborazione     con     un'importante     casa     editrice     la     biblioteca     può     disporre     di     collane interessantissime   che   trattano   dai   Diritti   Umani    alla   Shoah ,   dalla   narrativa   (con   i   100   premi   Strega)   alla filosofia, con il classici del pensiero. Non meno importante è il supporto teologico che inevitabilmente la biblioteca regala ai propri lettori: agiografie, epistolari, monografie, dibattiti , etc. Proprio   grazie   alla   catalogazione   si   distinguono   i   tanti   libri   teologici   posseduti   in   vari   settori:   dalla   teologia   morale   a   quella dogmatica, dalla biblica alla pastorale non ultima la Teologia spirituale e la  Mariologia . Una   rampa   di   lancio   nello   scenario   culturale   esiste   a   Madonna   dell'Arco,   soprattutto   per   coloro   che   vogliono   approfondire   il sapere, e non solo quello teologico. La   biblioteca   “Arco”   dei   Padri   Domenicani   è   aperta   al   pubblico   il   mercoledì,   salvo   esplicita   richiesta   alla   direzione   di   apertura in altri giorni. Sarà poi la direzione, secondo disponibilità, ad accettare o meno richieste di apertura per un giorno determinato. Per   garantire   una   serena   consultazione   è   necessario   che   nella   biblioteca   sia   rispettato   il   silenzio.   Ogni   persona   che   arreca fastidio   ad   uno   o   più   soggetti   intenti   allo   studio   o   alla   consultazione,   sarà   immediatamente   allontanata.   Per   ogni   danno   o smarrimento   di   un   libro   è   previsto   il   risarcimento   pari   al   costo   del   danno   o   pari   al   costo   del   libro   in   caso   di   smarrimento.   Non   si effettuano prestiti. La   biblioteca   “Arco”    accetta   donazioni   del   materiale   librario,   che   sarà   archiviato   e   catalogato   nel   patrimonio   librario,   se   il bibliotecario lo riterrà inerente ed opportuno.  
BIBLIOTECA ARCO   CHIOSTRO DEL CONVENTO DEL SANTUARIO DI MADONNA DELL’ARCO TEL   081 8999 111 MAIL   bibliotekarco@gmail.com